10 Gennaio 2020

10 gennaio 2019, Roma. C'era attesa, tanta attesa. Attesa e curiosità. L'imprenditore romano Luca Gallo, proprietario della holding M&G, aveva da qualche tempo messo gli occhi sulla Reggina. E solo qualche giorno prima quella società l'aveva già salvata. Perchè quella Reggina era sull'orlo del baratro, a un passo dal secondo fallimento in 4 anni.

Di lui si sapeva poco, quasi nulla. Eppure quel giorno la città si fermò. E trattenne il fiato. Vennero le 12:16, il nero su bianco, l'ufficialità. Luca Gallo acquista il 97,1% delle quote societarie della Reggina. Che il sogno abbia inizio...

Si parte subito forte. Ristrutturazione dell'organigramma societario e corposa campagna acquisti. Le presenze al Granillo, intanto, iniziano a crescere. C'è un ritrovato entusiasmo che aleggia sulla città. Torna il marchio storico, quello della prima promozione in Serie A. Arriva il pullman. Il primo pullman della società. A maggio tocca allo Store di piazza Duomo. Maggio, però, è anche il mese dei play-off, quelli conquistati sul campo.

A giugno è pronta la casa della Reggina, una sede al centro della città. A luglio si rimette piede al Sant'Agata, mentre si lavora per dare forma al nuovo corso tecnico di mister Toscano.

Nei mesi a venire si progetta e si programma, godendosi una squadra capace di battere qualsiasi record nel girone d'andata. Tutto questo in un solo anno. Il primo anno del Presidente Luca Gallo. Che il sogno continui...

Menu principale

Seguici su